A+ A A-

Carmine Fiore | recensioni

Incomunicabile di Pamela Cento

fiore47 Forse c'è il tramonto. Forse il Sole è già basso, lì, da qualche parte. Si intravede una donna in bikini con un cappellino in mano o forse un racchettone da spiaggia. Con lei due ragazzini. Tra la sfocatura si possono percepire risate e parole. Dietro, una persona, forse una donna, ferma dentro l'acqua che le arriva alle spalle: unico elemento più nitido.

Leggi tutto: Incomunicabile di Pamela Cento

"dhcmrlchtdj"

di Federica Mussoni | Carmine Fiore è fermo nell'idea che la fotografia sia soprattutto possibilità di evocare, memorizzare, reinventarsi ed imparare, a partire dalla realtà nel suo lato concreto e nel suo lato fenomenologico. “La vera fonte di ispirazione – afferma l'artista – non può che essere la realtà, ma non la realtà particolare: è l'intera mia esperienza di vita dalla quale si sviluppano, come per tutti credo, pensieri ed emozioni”.

Leggi tutto: "dhcmrlchtdj"

intervista a Carmine F!ORE

Secondo lei cosa rende magica la fotografia e cosa rappresenta per lei?
La fotografia è un linguaggio come lo è la pittura e la scultura e tuttavia è un linguaggio che non parla propriamente attraverso di noi. Parla il linguaggio delle cose, parla attraverso le cose in maniera indiretta e mediata dallo strumento fotografico e dal nostro pensiero, ma al tempo stesso parla più velocemente.

Leggi tutto: intervista a Carmine F!ORE

La Conchiglia

Cos’è una foto se non un’isola della realtà?
Così come l’isola è una terra emersa circondata dal mare, l’immagine fotografica, fissata per sempre, è attorniata da un universo che continua a scorrere.Le isole come le foto nascono da processi di trasformazione e fissaggio della materia con risultati in ogni caso ambigui: le isole non ancora terra e non più acqua e le foto testimoni di un passato che continua a vivere solo nell’immagine, imprevedibili ponti gettati verso il futuro.

Leggi tutto: La Conchiglia

Sottocategorie