A+ A A-
  • The exhibition of work by the Capri photographer Carmine Fiore entitled ‘Beaches (Doubts on the Borderland)’ was shown in Capri at the Centro Caprense Ignazio Cerio from 7 to 15 June 2008, with the invaluable support of the Foundation. 

  • di Federica Mussoni | Carmine Fiore è fermo nell'idea che la fotografia sia soprattutto possibilità di evocare, memorizzare, reinventarsi ed imparare, a partire dalla realtà nel suo lato concreto e nel suo lato fenomenologico. “La vera fonte di ispirazione – afferma l'artista – non può che essere la realtà, ma non la realtà particolare: è l'intera mia esperienza di vita dalla quale si sviluppano, come per tutti credo, pensieri ed emozioni”.

  • La mostra fotografica del caprese Carmine Fiore intitolata 'Spiagge (Dubbi al confino)' ha fatto tappa a Capri nelle sale espositive del Centro Caprense Ignazio Cerio dal 7 al 15 giugno 2008, per la preziosa collaborazione dell'entourage della Fondazione.

  • Cos’è una foto se non un’isola della realtà?
    Così come l’isola è una terra emersa circondata dal mare, l’immagine fotografica, fissata per sempre, è attorniata da un universo che continua a scorrere.Le isole come le foto nascono da processi di trasformazione e fissaggio della materia con risultati in ogni caso ambigui: le isole non ancora terra e non più acqua e le foto testimoni di un passato che continua a vivere solo nell’immagine, imprevedibili ponti gettati verso il futuro.

  • What is a picture if not an island of reality?
    As an island is an emerged land surrounded by the sea, the photographic image, forever still, is surrounded by a universe, which continues to surround it. Islands, like pictures, are created from material transformations and fixed.